Il Narcisismo Digitale

Psiche Nessuno e Centomila

Il narcisismo ha di per sé un’accezione positiva: indica l’amore sano e legittimo per se stessi. Perde tale connotazione quando si lega ad un bisogno abnorme di attenzione, affermazione, apprezzamento, gratificazione esterna. Quando cioè si traduce in un modo ego-riferito di stare al mondo, strettamente legato ad un vissuto di superiorità e al bisogno di ottenere riscontro e gratificazione da parte di un pubblico plaudente. L’Io allora diviene il prevalente o unico oggetto di investimento libidico e la relazione con l’altro viene relegata sullo sfondo a vantaggio dell’affermazione di Sé. Si tratta di un’alterazione del rapporto Io/Altro. Il narcisista patologico è bulimico di approvazione Continua a leggere

Annunci

Sè Ideale e Vanità Virtuali

selfie monroe

Umberto Galimberti, noto psicoanalista italiano, sostiene, a ragion veduta, che la nostra è una generazione educata più all’applauso che all’ascolto. La realtà virtuale non solo non si sottrae a questo atteggiamento socialmente sempre più diffuso, ma talvolta, a mio avviso, ne diviene la più potente cassa di risonanza. I più noti social network sempre più spesso divengono veicolo di comunicazione elitario a discapito del dialogo autentico fondato sull’ascolto e sulla comprensione dell’altro e contribuiscono in modo significativo a spostare l’ago della bilancia più sull’ “esibire” che sul “sentire”. C’è chi preferisce postare Continua a leggere