La Madre Invischiante

La madre invischiante

Come insegnava il buon vecchio Freud tutto ciò che di importante accade nella nostra vita psichica, accade per sempre; e certe volte continua anche ad accadere.
Sulla scorta delle importanti acquisizioni teoriche e cliniche degli ultimi decenni, è ormai possibile esplorare le implicazioni che le relazioni precoci di attaccamento hanno nel condizionare la realtà psichica in via di formazione di un bambino. E’ unanimemente accettato che la qualità della relazione che si instaura tra quest’ultimo e le sue principali figure di riferimento, influenzerà in modo significativo la rappresentazione di sé (come ho già descritto in un mio vecchio articolo) quella Continua a leggere

Dalla Famiglia Invischiante alla Scelta del Partner

Annarita Arso Psicologa Brindisis

Cosa accade quando un soggetto cresciuto in un contesto familiare invischiante e problematico manifesta la volontà di svincolarsi? Come reagisce il sistema familiare di fronte alla messa in discussione del mandato familiare affidato al membro che lo sta tradendo? Quali scelte affettive possono consentire al soggetto di “salvare capra e cavoli” ovvero di dare seguito al mandato e contestualmente di realizzare un progetto di autonomia? Le risposte possibili sono comprensibilmente innumerevoli e si estendono su un continuum ricco di sfumature: ad un estremità potremmo collocare i disimpegnati, ovvero quelli che saltano da una relazione sentimentale all’altra Continua a leggere

Miti e Mandati familiari della Famiglia Invischiante

Annarita Arso Psicologa Brindisi

La questione del mancato svincolo dalla famiglia di origine è un tema molto complesso che affonda le sue ragioni nella tipologia di attaccamento ai caregivers (mamma, papà e chiunque si occupi della crescita di un bambino), nei meccanismi alla base della formazione del Sé, nei processi che presiedono lo sviluppo dell’autostima e, ovviamente, in quelli connessi all’acquisizione dell’autonomia. Quest’ultimo compito, è frutto di un processo complesso e duraturo che inizia nella primissima infanzia e che necessita di un contesto capace di dosare, nelle varie fasi di sviluppo, la necessità di proteggere il bambino e di infondergli sicurezza, con quello di motivarlo ad “allontanarsi” gradualmente dalla figure di riferimento: Continua a leggere