L’ Attacco di Panico

L'Attacco di Panico

Provare preoccupazione, agitazione o timore in particolari circostanze della vita, prima di sostenere un esame o prima di conoscere l’esito di una visita medica, non solo è del tutto comune, ma ha addirittura una funzione adattiva sotto il profilo psicologico. In questi casi infatti, l’attivazione fisiologica che affonda le radici nei meccanismi primordiali di attacco – fuga che salvavano la pelle ai nostri antenati, aiuta a ridurre l’impatto negativo di una brutta notizia e di un’aspettativa disattesa. Eppure, tra tutte le parole prese in prestito dal mondo della psicologia non solo “ansia” è una di quelle più abusate ma probabilmente anche una di quelle che è entrata nel gergo comune Continua a leggere

A piedi scalzi

Psiche Nessuno e Centomila

Lo conobbi nel reparto di psichiatria. Era ricoverato da qualche giorno dopo l’ennesimo TSO ma l’ambiente gli era talmente familiare da sapere anche quanti secondi impiegasse il distributore del caffè a dare il resto. Mi chiese chi fossi visto che non sembravo una “collega” e aggiunse che tra matti usavano definirsi in quel modo. Li faceva sentire più solidali e meno soli. Mi vedeva girovagare in quei corridoi da giorni ormai ma non riusciva a capire a che titolo lo facessi visto che non indossavo né un pigiama, né un camice. “Qui non ci sono vie di mezzo: o sei medico o sei pazzo! Di ibridi ci sono solo i piselli scotti che ci servono a pranzo e i capelli dell’infermiera Maria che Continua a leggere

DSM-V. La Medicalizzazione della Sofferenza Psichica

romanzopsicologico-696x391

A seguito della pubblicazione da parte dell’APA (American Psychiatric Association) della quinta edizione del DSM (The Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, la “Bibbia della psichiatria d’Oltreoceano”), numerose sono state le critiche mosse da chi ritiene che tale revisione possa accrescere il numero di soggetti potenzialmente ascrivibili in quadri psicopatologici. Tra questi, il Professor Borgna, (per chi non lo conoscesse, uno dei più stimati e autorevoli psichiatri italiani) che esamina i dettagli della questione in un’intervista rilasciata a Francesca Sironi. Continua a leggere