Subìre un Tradimento

13240083_577366489107828_4096173319741128368_n

Chi scopre di essere stato tradito dalla persona amata ha l’amara sensazione di aver smarrito il velo dorato attraverso il quale aveva fino ad allora guardato alla vita di coppia. E’ come se improvvisamente scoprisse che l’amore altro non è, come dice il sociologo Bauman ne “L’amore liquido”, “un prestito ipotecario fatto su un futuro incerto e imperscrutabileFinché dura, l’amore è in bilico sull’orlo della sconfitta. Man mano che avanza dissolve il proprio passato; non si lascia alle spalle trincee fortificate in cui potersi ritrarre e cercare rifugio in caso di guai. E non sa cosa lo attende e cosa può serbargli il futuro. Non acquisterà mai fiducia sufficiente a disperdere le nubi e debellare l’ansia“. Continua a leggere

Elogio della Solitudine

journey

In ognuno di noi c’è qualcosa che non potrà mai essere compreso da nessun altro. Un informe rudimentale con cui è necessario imparare a dialogare, dopo essere riusciti ad accettare la sua presenza. Un estraneo che alberga in profondità, affonda le radici nel proprio passato e si riveste del ricordo edulcorato che abbiamo deciso di portare con noi. Non ha la forma del segreto, di cui si ha coscienza e cognizione, ma quella informe della nuvola a cui si disegnano i contorni a piacimento o delle stelle solitarie che l’immaginazione unisce dentro un’illusoria configurazione. Ha la stessa consistenza dei cerchi concentrici a pelo d’acqua quando si lancia un sasso in profondità. E’ ciò che il poeta Continua a leggere

AAA Amore Cercasi. Astenersi Cenerentole e Principi Azzurri

Psiche Nessuno e Centomila

Ogni incontro è costellato da una miriade di aspettative. Tutta colpa della rappresentazione mentale dell’altro che ognuno si costruisce meticolosamente per tutta la vita e con la quale si presenta al primo appuntamento. Una rappresentazione per lo più inconscia che si traveste da abito su misura da porgere all’ignaro partner. E non importa se questi ha gusti divergenti in fatto di look o semplicemente indossa una taglia diversa. All’inizio di ogni relazione di coppia, ciascuno pretende che l’altro indossi i panni del proprio Principe Azzurro o di quella che si figura come Donna Ideale. Inizia così l’idilliaca fase dell’idealizzazione, in cui ci si innamora della propria Continua a leggere

La Grammatica dell’Amore

Annarita Arso Psicologa Brinidisi

Come in uno psicodramma, in ogni coppia si mette in scena un gioco fatto di regole per lo più inconsce che andrebbero svelate, di alcune che sarebbe auspicabile restassero ignote e di altre, esplicitate nero su bianco nei contratti prematrimoniali. Regole assoggettate ad una grammatica relazionale piena di eccezioni. Perché la grammatica amorosa è un affare complesso e richiede esercizio, impegno e, soprattutto, reciprocità.  I sensi unici andrebbero lasciati a chi si occupa di segnaletica stradale. Esattamente come i segnali di pericolo e quei cartelli che promettono “tutte le direzioni”, riducendo le possibilità di arrivare in tempo e moltiplicando quelle di sbagliare indirizzo. L’Amore da solo non basta come piacerebbe ai Continua a leggere

La Sindrome della Principessa Triste

Annarita Arso Psicologa Brindisi

Forse qualcuno avrà già sentito parlare della cosiddetta “Sindrome della Principessa triste“. Quest’espressione, lungi dal far riferimento ad una categoria diagnostica riconosciuta, serve a connotare in modo metaforico e anche un pò suggestivo, specifiche difficoltà (relazionali/sessuali) che affliggono alcune donne. Richiamando alla mente la condizione infantile di quelle Principesse imprigionate nella torre più alta del castello in attesa di essere salvate dal Principe Azzurro, tale espressione fa riferimento alla tendenza a congelare per molti anni il risveglio pulsionale tipico delle fasi adolescenziali, Continua a leggere

Crisi di Coppia

Annarita Arso Psicologa Brindisi

Prendendo in prestito una frase di Antoine de Saint Exupéry, potremmo dire che “Amore non è guardarsi l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione”: spesso il ciclo di vita di una coppia dispone però i partner dinanzi a bivi tortuosi; diramazioni che rischiano di far imboccare due strade parallele. In alcuni casi si tratta di momenti per così dire “fisiologici” (come la nascita di un figlio che obbliga la coppia ad ampliare lo spazio interno per integrarvi il nuovo ruolo genitoriale), in altri di “imprevedibili” (come un lutto importante, un trasferimento che obbliga a riadattarsi in una nuova comunità, la perdita del lavoro ecc). In tutte queste circostanze, le probabilità che una coppia Continua a leggere

La Coppia. Un incastro (im)perfetto di mondi inconsci

 Psiche Nessuno e centomila

Il concetto di identità è un costrutto molto complesso da definire in modo esaustivo, non solo perché strettamente connesso al vissuto soggettivo dell’individuo, ma anche perché determinato da una pluralità di fattori. Il sentimento dì identità, una volta costituitosi, può restare costante grazie, paradossalmente, a tutti i cambiamenti (interni ed esterni) che lo arricchiscono dinamicamente nel corso della vita di un individuo. Una componente rilevante che lo caratterizza è il senso di appartenenza, che, all’interno di un legame affettivo, assume le connotazioni del Senso del Noi.
Con il trascorrere del tempo, la condivisione e l’allineamento dei reciproci bisogni e Continua a leggere

Il Contratto di Coppia. Quando rinegoziare le Regole del Rapporto.

“A volte penso di amarlo ancora. Di notte, quando ormai è troppo tardi per continuare a sognare e troppo presto per ritornare ai doveri della routine quotidiana. Quando il soffitto non ha più niente da regalare all’immaginazione e l’immaginazione ha esaurito tutte le sue riserve di fantastiche illusioni da proiettare sul soffitto. E’ in quei momenti che, timido, si affaccia quel pensiero, approfittando delle difese assopite e della distrazione della ragione. E’ un pensiero furtivo, con un non so che di clandestino, che sopraggiunge di soppiatto e che ogni volta mi coglie impreparata. Mi sorprende quando sento la sua fragorosa risata nell’altra stanza e mi immagino con lui sul divano a ridere delle battute di quell’esilarante commedia in bianco e nero.  Continua a leggere

Tutta colpa del Principe Azzurro. Dall’Innamoramento all’Amore.

“In principio fu Terence. Bavero alzato sotto i lunghi capelli neri: ribelli e anticonformisti almeno quanto quel suo modo di stringere la sigaretta tra le dita. Con il suo sguardo enigmatico e la sua aristocratica spavalderia, era capace di leggendarie promesse d’amore e sorrisi conturbanti. Affascinante, misterioso e irriverente. Sognavi di diventare una “signorina tutte lentiggini” ignara di quanti guai ti avrebbe portato in futuro quella “sindrome da crocerossina” che andava emergendo. 
Più avanti è arrivato Edward con il suo cavallo bianco, le rose e la spada sguainata Continua a leggere