Faq (Frequently Asked Questions)

Chi è lo psicologo?

Lo Psicologo è un professionista che opera per favorire il benessere delle persone, dei gruppi, degli organismi sociali, delle istituzioni e della comunità.
L’attività dello Psicologo ha l’obiettivo di favorire un cambiamento, potenziare le risorse, accompagnare gli individui, le coppie, le famiglie, le organizzazioni, in particolari momenti critici o di difficoltà.
Per diventare Psicologo in Italia è necessario laurearsi in Psicologia (5 anni di studio), svolgere un tirocinio in itinere e/o post – lauream e conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione mediante il superamento dell’ Esame di Stato. Una volta superato l’Esame di abilitazione bisogna iscriversi all’Albo professionale. Sono abilitati all’esercizio dell’attività di Psicologo solo i professionisti regolarmente iscritti all’Albo

In cosa consiste la consulenza psicologica?

La consulenza psicologica si propone di offrire un aiuto in svariate situazioni e in diversi momenti della vita di un individuo. La sofferenza individuale o sociale non è una patologia della persona, quanto una possibile patologia delle relazioni. Quindi ciò che viene svolto durante una consulenza non è un giudizio valutativo sulla persona, quanto un’analisi ed una descrizione del suo mondo relazionale, delle sue esperienze di vita attuali e passate, della sua crescita. Una consulenza può essere un importante momento di chiarificazione, di aumento di consapevolezza personale. In alcuni casi, oltre al colloquio clinico, si rendono necessari ulteriori approfondimenti diagnostici, per meglio delineare la natura dei problemi ed il funzionamento psicologico della persona. Tali approfondimenti possono essere svolti con l’ausilio di appositi test.

Lo psicologo può prescrivere psicofarmaci?

No: lo psicologo non è un medico e di conseguenza non può prescrivere farmaci.
Lo Psichiatra invece può farlo perché è un professionista laureato in Medicina e successivamente specializzato in Psichiatria.

Come sono trattati i miei dati personali?

Ogni dato sensibile o informazione trasmessa sarà trattata nel rispetto delle norme della privacy, quindi in base all’art. 13 del D.lgs. n. 196/2003, secondo i principi di trasparenza, correttezza e tutela della vostra riservatezza e dei vostri diritti. Nessuna informazione sarà trasmessa a terzi in mancanza del vostro consenso. Nel corso del primo colloquio vi sarà fornita una copia per l’autorizzazione al trattamento dei dati personali e del consenso informato alla consulenza psicologica che avrete firmato.

Annunci