The Place

the-place-12

Se in Perfetti Sconosciuti Paolo Genovese ha provato a immaginare cosa accadrebbe se incautamente si mescolassero la vita privata, quella pubblica e quella segreta, lasciando cadere le maschere e svelando i volti sottostanti di chi ci circonda, nella sua ultima pellicola ha invece puntato i riflettori sui Centomila estranei che albergano dentro di noi. The Place, uscito pochi giorni fa nelle sale italiane, non è un film che tiene incollati alla poltrona, perchè incerti se immedesimarsi nella vita dei personaggi che sfilano sullo schermo o se fingersi diversi e andare a letto abbracciati alla rassicurante convinzione di essere migliori. Indecisi se calarsi in quella sorta di girone dantesco Continua a leggere

Annunci

Perfetti Sconosciuti

perfetti sconosciuti

Perfetti Sconosciuti è l’ultimo film di Paolo Genovese, uscito nelle sale italiane lo scorso febbraio. Una commedia dal ritmo narrativo incalzante, ben scritta e altrettanto ben interpretata da un ottimo cast di attori nostrani. Una pellicola incentrata su una puntuale e raffinata analisi introspettiva e psicologica dei personaggi, dove l’espediente narrativo è fin troppo semplice. Una cena tra amici di vecchia data e, tra una battuta e un sorso di vino, la proposta di un gioco: i commensali, su provocazione dell’analista del gruppo, accettano di mettere il proprio cellulare al centro del tavolo e di condividere con i presenti il contenuto di qualunque messaggio o telefonata Continua a leggere

Babadook. Le radici psicologiche del Terrore

Correva l’anno 1919 quando veniva pubblicato un saggio dal nome suggestivo ed eloquente, “Il perturbante”: in esso, Sigmund Freud, spiegava che la radice delle proprie ansie e dei propri terrori risiede nel riaffiorare, sotto varie forme, di traumi che abbiamo cercato in tutti i modi di cancellare.
“Babadook”, pellicola prodotta in Australia nel 2014 e presentata quest’anno al pubblico italiano, è l’opera prima della regista esordiente Jennifer Kent. Sin dai primi fotogrammi vengono gradualmente gettate le basi di tutti quegli elementi che concorreranno a denudare e disintegrare i meccanismi difensivi dei protagonisti, fino a Continua a leggere

Inside Out. La Versione pop delle Teorie Junghiane

insideout02

L’ultimo lungometraggio della Pixar traccia una linea di congiunzione tra la fisiologia del cervello, i processi psichici (emotivi e cognitivi) e una vicenda personale apparentemente semplice che ben presto viene relegata sullo sfondo (quella dell’undicenne Riley che dal Minnesota si trasferisce a San Francisco con la sua famiglia).
Inside Out è un film con molteplici chiavi di lettura, che ingaggia cinque personaggi (Gioia, Tristezza, Paura, Disgusto e Rabbia) per illustrare e semplificare la complessa relazione che intercorre tra emozioni e coscienza. E lo fa immergendosi nella mente Continua a leggere